Azoospermia – Eiaculazione retrograda

Nel caso di eiaculazione retrograda, il liquido seminale ritorna nella vescica e lo si può osservare nelle urine.

Indagine sui casi di azoospermia – eiaculazione retrograda

L’assenza di spermatozoi nel campione è chiamata azoospermia.

Se uno spermiogramma indica azoospermia, si consiglia di ripetere la procedura per confermare il risultato. Il prelievo ripetuto:

  • è abbinato a un esame microbiologico per esaminare l’eventuale presenza di microbi
  • è abbinato a un esame biochimico per controllare la funzionalità delle ghiandole
  • va esaminato per verificare la presenza di liquido seminale nelle urine, un processo noto come eiaculazione retrograda.

NEL CORSO DELL’ESAME DELL’EIACULAZIONE RETROGRADA

Nel caso di eiaculazione retrograda, il liquido seminale ritorna nella vescica e lo si può osservare nelle urine. Le cause possono variare da quelle puramente psicogene all’uso di farmaci, a eventuali anomalie anatomiche o interventi chirurgici.

Durante l’esame dell’eiaculazione retrograda, al soggetto viene chiesto di eiaculare; quindi, dopo aver ingerito acqua in cui è stato sciolto il bicarbonato di sodio, urina e poi eiacula nuovamente.

Se viene rilevato un campione di liquido seminale nelle urine, è possibile trattarlo, isolare gli spermatozoi e crioconservarli.

Argomenti rilevanti

©2021  finad sa logo Finead SA


    (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.

      (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.

      Log in with your credentials

      Forgot your details?