Crioconservazione del liquido seminale

Il congelamento del liquido seminale, o crioconservazione del liquido seminale, è la procedura di conservazione delle cellule del liquido seminale per un uso successivo.

La crioconservazione del liquido seminale ci permette di “congelare” il tempo e, in caso sorga un problema di fertilità per qualsiasi motivo, di avere immediatamente a disposizione liquido seminale crioconservato. La crioconservazione di liquido seminale è considerata una procedura sicura e non sono stati riscontrati problemi nei bambini nati ​​da liquido seminale crioconservato.

La crioconservazione del liquido seminale riguarda anche me?

Le moderne condizioni di vita e di lavoro hanno notevolmente modificato i dati sulla fertilità maschile. L’uomo moderno è chiamato quotidianamente ad affrontare fattori avversi che possono minacciarne la fertilità. Inquinamento ambientale, stress della vita quotidiana, condizioni dell’ambiente di lavoro, molte ore in posizione sedentaria, obesità, abitudini alimentari, fumo e consumo eccessivo di alcol sono alcune delle possibili ragioni che possono causare cambiamenti nella qualità del liquido seminale.

L’effetto aumenta con il passare degli anni e si aggrava con l’avanzare dell’età dell’uomo. Questo è un fatto cruciale poiché la grande maggioranza degli uomini maturi dal punto di vista riproduttivo rimanda la creazione di una famiglia.

Per questo motivo, mantenere la fertilità ai livelli qualitativi di un’età più giovane, è un buon motivo perché l’uomo scelga per tempo di congelare il proprio liquido seminale.

Nello specifico, la crioconservazione del liquido seminale è indicata negli uomini che:

  • vogliono mantenere inalterato il loro potenziale riproduttivo, senza l’effetto dell’invecchiamento
  • sono in trattamento per cancro o saranno sottoposti a intervento chirurgico alla prostata o ai testicoli, procedure che possono compromettere la qualità o la produzione del liquido seminale
  • saranno sottoposti a prelievo chirurgico di liquido seminale dal testicolo o dall’epididimo, se con questa procedura si riesce a ottenere una quantità sufficiente di liquido seminale
  • sono sistematicamente esposti ad agenti spermatotossici nel loro ambiente di vita o di lavoro, ad es. prodotti chimici, radiazioni, alte temperature
  • soffrono di disturbi dell’eiaculazione
  • mostrano una progressiva diminuzione dei parametri spermatici
  • si sono già sottoposti con successo a un trattamento per migliorare la qualità del liquido seminale, con risultati che probabilmente non possono essere mantenuti.

Argomenti rilevanti

©2021  finad sa logo Finead SA

Log in with your credentials

Forgot your details?


    (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.

      (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.