Cause dell’infertilità femminile

 

L’indagine sull’infertilità femminile riguarda la possibilità di avere un figlio che è senza dubbio uno degli obiettivi più desiderati, il sogno di una vita, per la maggior parte delle coppie.

Indagine sull’infertilità femminile

L’indagine sull’infertilità femminile riguarda la possibilità di avere un figlio che è senza dubbio uno degli obiettivi più desiderati, il sogno di una vita, per la maggior parte delle coppie. Tuttavia, nel nostro Paese, più di 1 coppia su 6 affronta un problema di fertilità, cioè non riesce a concepire, pur avendo rapporti sessuali regolari senza l’uso di alcun metodo contraccettivo, per almeno un anno.

L’infertilità può essere dovuta in 1/3 dei casi alla donna, in 1/3 all’uomo, mentre nel resto dei casi le cause sono inspiegabili o riguardano problemi presentati da entrambi i futuri genitori.

Disturbi dell’ovulazione

Per raggiungere la gravidanza si presuppone che le ovaie producano e rilascino ovociti. È anche necessario che le tube di Falloppio siano aperte e che l’utero sia normale, poiché la gravidanza ha bisogno di un luogo sano per evolversi.

Il complesso processo della riproduzione umana segue i seguenti passaggi:

  • 1 delle 2 due ovaie rilascia un ovocita maturo,
  • l’ovocita si installa nella tuba di Falloppio,
  • gli spermatozoi “nuotano” attraverso le tube di Falloppio per raggiungere l’ovocita e fecondarlo,
  • attraverso le tube di Falloppio l’ovocita fecondato viaggia verso l’utero, dove infine si impianta e si sviluppa.

Diversi fattori che possono alterare questo processo in qualsiasi fase.

 Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

Nella sindrome dell’ovaio policistico l’equilibrio degli ormoni è alterato e l’ovulazione è assente o rara. Le ovaie sono gonfie e contengono molte piccole cisti (cioè follicoli che non hanno ovulato). La sindrome dell’ovaio policistico è associata a insulino-resistenza e obesità, crescita anormale di peluria sul viso o sul corpo e acne. È la causa più comune di infertilità femminile.

Disfunzione ipotalamica

Due ormoni responsabili della stimolazione dell’ovulazione ogni mese – l’ormone follicolo-stimolante (FSH) e l’ormone luteinizzante (LH) – sono prodotti dall’ipofisi secondo uno schema specifico durante il ciclo mestruale. Un eccessivo stress fisico o emotivo, un peso corporeo troppo alto o troppo basso, o una recente perdita o aumento di peso significativi, possono alterare questo schema e influenzare l’ovulazione. L’indicazione principale di questo problema è il ciclo mestruale irregolare o assente.

In alcune donne con grave ovaio policistico, l’ipofisi può causare un’eccessiva produzione di prolattina (iperprolattinemia), che riduce la produzione di estrogeni e può causare infertilità. Molto spesso ciò è dovuto alla comparsa di un ingrossamento nell’ipofisi (adenoma), ma può anche essere correlato all’assunzione di farmaci per altre patologie.

Insufficienza ovarica precoce

L’insufficienza ovarica precoce è solitamente causata da una reazione autoimmune, in cui il corpo attacca erroneamente i tessuti ovarici. L’insufficienza ovarica precoce può anche essere causata da problemi cromosomici come il mosaicismo, la sindrome di Turner e la sindrome dell’X fragile. Inoltre, chemioterapia o radiazioni nell’area pelvica spesso portano a insufficienza ovarica.

Altri fattori tossici per le ovaie sono:

  • malattie autoimmuni, come la tiroidite autoimmune, il diabete di tipo 1, il lupus eritematoso sistemico, la miastenia gravis, ecc.)
  • varie sostanze tossiche che assumiamo con la nostra alimentazione, come gli ormoni esogeni utilizzati nell’allevamento degli animali o i pesticidi (organofosfati) che nel corpo umano vengono metabolizzati in estrogeni, sostanze tossiche in vari cosmetici come l’alluminio, ecc.
  • va fatta qui una menzione speciale per lo stile di vita delle donne nelle grandi città. Ore di sonno e alimentazione irregolari, fumo, consumo di alcol fin da giovane età, stress sul lavoro ed età relativamente avanzata sono la peggior ricetta per raggiungere velocemente una gravidanza per le donne che infine decidono di creare una famiglia.

 Problemi alle tube di Falloppio

Qualsiasi anomalia nelle tube di Falloppio può causare problemi di fertilità, perché gli spermatozoi potrebbero non essere in grado di raggiungere e fecondare l’ovocita oppure l’ovocita fecondato potrebbe non potersi spostare e quindi impiantarsi nell’utero.

I fattori che influenzano e causano problemi alle tube di Falloppio possono essere:

  • infezioni delle tube principalmente causate da clamidia
  • precedenti interventi chirurgici agli organi genitali e all’addome
  • gravidanze ectopiche
  • endometriosi

 Endometriosi

L’endometriosi è un problema ginecologico frequente. Nelle donne affette da endometriosi, il tessuto dell’endometrio che normalmente copre l’interno dell’utero cresce anche in zone esterne all’utero, come:

  • sopra o dentro le ovaie
  • dietro l’utero, sui legamenti che lo tengono in posizione
  • nel peritoneo che riveste le pareti e gli organi dell’addome
  • raramente nell’intestino, nella vescica, nel retto o nel diaframma

Esistono molte teorie sulle cause dell’endometriosi. La più comune è il disturbo della risposta immunitaria del corpo al tessuto endometriale minimo che regredisce nell’addome attraverso le tube di Falloppio durante ogni periodo mestruale. Questo spiega anche l’aumento dei tassi di endometriosi nelle donne con altre malattie autoimmuni. Un’altra teoria sostiene che i resti del tessuto embrionale primario, giacché la donna è stata un embrione, possono successivamente svilupparsi in endometriosi.

 Problemi all’utero e al collo dell’utero

Diversi problemi all’utero o al collo dell’utero possono influire sulla fertilità, interferendo con l’impianto dell’ovocita o aumentando la possibilità di aborto spontaneo.

  • polipi o tumori benigni (fibromi) spesso riducono la fertilità ostruendo le tube di Falloppio o interrompendo l’impianto; tuttavia, molte donne che hanno fibromi o polipi rimangono incinta. Sono di grande importanza le dimensioni e soprattutto la posizione.
  • l’infiammazione all’interno dell’utero può portare a cicatrici (aderenze) e disfunzioni dell’endometrio che portano all’interruzione dell’impianto.
  • anomalie genetiche dell’utero, come una forma anormale.
  • la stenosi cervicale, che può essere causata da una malformazione ereditaria o da un danno causato da un intervento chirurgico, provoca la produzione di muco che non consente agli spermatozoi di viaggiare attraverso il collo dell’utero fino all’utero.

 Età

L’età della futura mamma è senza dubbio un fattore importante per quanto riguarda la fertilità. La probabilità relativa di concepimento naturale per ciclo di tentativi, dal 25% nelle donne fino a 30 anni, scende al 18% all’età di 35 anni e vicino al 12% all’età di 38 anni. Dopo questa età le percentuali sono cifre singole.

 Altri fattori di infertilità

Il fumo, l’essere sovrappeso o l’anoressia, l’ansia, lo stress e la fatica e problemi di salute, come il diabete, sono solo alcuni dei fattori che possono causare infertilità.

 Infertilità inspiegabile

In alcuni casi, la causa dell’infertilità non è completamente chiara. È possibile che una combinazione di diversi fattori minori causi problemi che in alcuni casi si risolvono con il tempo.

Argomenti rilevanti

©2021  finad sa logo Finead SA

Log in with your credentials

Forgot your details?


    (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.

      (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.