Induzione dell’ovulazione

Un metodo di procreazione assistita, indicato per il trattamento dei problemi di fertilità delle donne che non hanno ovulazione regolare o non ovulano affatto.

Induzione dell’ovulazione nei cicli anovulatori

L’induzione dell’ovulazione è un metodo di procreazione assistita, indicato per il trattamento dei problemi di fertilità nelle donne che non hanno ovulazione regolare o non ovulano affatto, a causa di disturbi ormonali o della sindrome dell’ovaio policistico.

Cos’è l’induzione dell’ovulazione?

L’induzione dell’ovulazione è una semplice procedura che favorisce l’ovulazione. Nelle donne che non ovulano affatto, questo trattamento farmacologico mira a far rilasciare un ovocita maturo.

L’induzione dell’ovulazione è solitamente seguita da un rapporto sessuale, ma spesso fa parte di altri trattamenti, come l’inseminazione intrauterina o la fecondazione in vitro.

I farmaci somministrati stimolano le ovaie per far aumentare il numero di ovociti che verranno rilasciati per ciclo, in modo di massimizzare le possibilità di concepimento durante il rapporto sessuale, l’inseminazione intrauterina (IUI) o anche la fecondazione in vitro.

Procedura del trattamento

Inizialmente, il medico consiglierà esami del sangue mirati che misurano i livelli ormonali in fasi specifiche del ciclo della donna. Verranno quindi eseguite ecografie transvaginali per esaminare lo sviluppo dei follicoli, lo spessore e l’aspetto dell’endometrio.

L’induzione dell’ovulazione solitamente segue la seguente procedura:

durante i primi 2-3 giorni del ciclo mestruale, vengono eseguiti esami del sangue e un’ecografia per verificare se esistono le condizioni adatte per l’inizio dell’induzione. Il giorno successivo, la donna inizia il trattamento farmacologico. In base al metodo di induzione dell’ovulazione, la crescita dei follicoli viene monitorata con 2-4 ecografie transvaginali ed eventualmente con la misurazione dei livelli ormonali nel sangue.

Il processo di produzione di ovociti può ritardare nelle donne con un ciclo mestruale instabile.

Quando i follicoli hanno raggiunto una dimensione soddisfacente, il giorno dell’ovulazione imminente può essere previsto grazie a un improvviso aumento dei livelli dell’ormone luteinizzante (LH) nel sangue o determinato in precedenza con la somministrazione di gonadotropina corionica, che causa la maturazione dei follicoli e l’ovulazione. Il momento ideale per avere rapporti sessuali o eseguire l’inseminazione intrauterina cade circa 32-36 ore dopo l’aumento di LH o l’iniezione di gonadotropina corionica.

Durata del trattamento

Il trattamento dura dai 10 ai 20 giorni a seconda del protocollo utilizzato e in base alla risposta di ciascuna donna al metodo prescelto.

Trattamento farmacologico comunemente usato

La sostanza farmacologica comunemente usata come prima scelta per indurre l’ovulazione è il clomifene citrato, che provoca una lieve stimolazione ovarica e non ha seri effetti collaterali. Viene somministrato per via orale per 5 giorni consecutivi all’inizio del ciclo della donna.

Un altro modo per stimolare le ovaie a indurre l’ovulazione è la somministrazione di sostanze chiamate gonadotropine (come l’ormone follicolo-stimolante-FSH), sostanze che sono prodotte dall’ipofisi della donna e agiscono sui suoi follicoli, portandoli a maturazione.

Questo metodo di stimolazione viene impiegato nelle donne che non ovulano a causa della mancanza delle gonadotropine ipofisarie e nelle donne nelle quali l’induzione dell’ovulazione con clomifene citrato non ha portato a risultati soddisfacenti.

Le gonadotropine vengono somministrate per inoculazione, giornalmente in piccole dosi a iniziare dal 2° o 3° giorno del ciclo. Quando si usano le gonadotropine per indurre l’ovulazione, il monitoraggio della donna con ecografie consecutive e la misurazione degli estrogeni nel sangue devono essere molto accurati, per evitare il rischio di sovrastimolazione e di gravidanze plurigemellari.

Argomenti rilevanti

©2021   Finead SA

Log in with your credentials

Forgot your details?


    (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.

      (!) Si prega di NON inserire informazioni personali e dati sanitari in questo campo.