Trattamenti

RIPRODUZIONE ASSISTITA

Home / Assisted reproduction / Fertilizzazione in vitro

Fertilizzazione in vitro

La FIVET (Fertilizzazione in vitro) è una procedura utilizzata per superare problemi di fertilità e comporta la fecondazione di un uno o più ovociti fuori…
La FIVET (Fertilizzazione in vitro) è una procedura utilizzata per superare problemi di fertilità e comporta la fecondazione di uno o più ovociti fuori dal corpo. L’ovocita fertilizzato (embrione) cresce in laboratorio per alcuni giorni prima di essere trasferito nell’utero della donna.
Il trattamento può essere eseguito utilizzando i propri ovociti e lo sperma o utilizzando sperma donato o ovociti donati, o entrambi.

INDICAZIONI

  • Entrambe le tube di Falloppio sono bloccate
    • Problemi con lo sperma, ma non gravi al punto tale da richiedere l’ICSI
    • IUI precedenti non riusciti
    • Infertilità non spiegata

Stadi

Stimolazione ovarica

Vi verrà somministrato un ormone della fertilità noto come gonadotropina per aumentare il numero di ovociti prodotti.
Lo assumerete solitamente come iniezione giornaliera per circa 10-12 giorni. Viene aggiunto un altro farmaco per evitare l’ovulazione.
I medici della nostra clinica monitoreranno i vostri progressi durante la stimolazione con le scansioni vaginali a ultrasuoni e i test ematici.

Prelievo e fertilizzazione degli ovociti

I vostri ovociti vengono prelevati utilizzando un inserimento eco-guidato mentre siete sedate.
Un ago cavo viene collegato alla sonda ecografica e viene utilizzato per raccogliere gli ovociti dai follicoli su ciascuna delle ovaie.
Nello stesso giorno a vostro marito verrà chiesto di dare un campione di sperma.
Le vostre uova saranno mescolate con lo sperma dei vostri partner e coltivate in laboratorio per 16-20 ore. Dopo questo arco di tempo verranno controllati i segni di fertilizzazione. Gli ovociti fecondati (embrioni) saranno coltivati nell’incubatrice del laboratorio e l’embriologo li controllerà per scegliere la soluzione migliore per il trasferimento.

Trasferimento embrionale

Gli embrioni fecondati vengono trasferiti nell’utero della donna con una semplice procedura chiamata trasferimento dell’embrione. Si tratta di una procedura priva di dolore e che dura alcuni minuti.
Il trasferimento avviene dopo due o tre giorni, quando gli embrioni hanno raggiunto lo stadio di clivaggio, o fino a sei giorni dopo, ovvero allo stadio di blastocisti. Per evitare i rischi associati a gravidanze multiple, vengono trasferiti due o tre embrioni, a seconda dell’età della donna. È possibile scegliere il trasferimento di un singolo embrione (SET) se si ritiene che sia l’opzione migliore. Qualsiasi embrione rimanente di buona qualità può essere congelato per un utilizzo futuro.
Nella nostra clinica preferiamo trasferire gli embrioni allo stadio di blastocisti per migliorare le possibilità di gravidanza dopo un trasferimento di embrioni singolo o doppio

Opzioni di trattamento con FIVET

FIVET a ciclo naturale

Nella FIVET a ciclo naturale, l’ovocita prodotto nel ciclo mensile viene prelevato e fertilizzato. In questo trattamento non vengono utilizzati farmaci.

FIVET con stimolazione leggera

In questo caso un donna assume una dose minore di farmaci per la fertilità in un periodo di tempo inferiore rispetto alla FIVET convenzionale.

Maturazione in vitro (IVM)

In questa procedura gli ovociti immaturi sono rimossi dalle ovaie. Vengono poi fatti maturare in laboratorio prima di essere trasferiti.

Institute of Life
Perché scegliere noi
In collaborazione con gli strumenti per gli embrioni, abbiamo creato un’unità modello nel reparto maternità dell’ospedale IASO. Abbiamo riunito un team di prim’ordine di scienziati nel campo della riproduzione assistita, pronto a gestire anche i casi più difficili.