Trattamenti

RIPRODUZIONE ASSISTITA

Home / Assisted reproduction / Stimolazione ovarica

Stimolazione ovarica

Le ovaie vengono stimolate con la somministrazione giornaliera di iniezioni per sviluppare più ovociti anziché un singolo ovocita, come avviene in un ciclo naturale. In questo modo è possibile creare un gran numero di embrioni dopo la fecondazione degli ovociti. Questo trattamento richiede in genere da 10 a 20 giorni, a seconda del protocollo di trattamento utilizzato e della risposta di ogni donna.

Durante il trattamento, di solito vengono effettuate 3-4 ecografie e il prelievo di sangue per la misurazione degli ormoni (estradiolo, ecc.) al fine di monitorare lo sviluppo degli ovociti.

Prelievo degli ovociti

Quando i follicoli sono maturi, pianifichiamo il prelievo dell’ovocita circa 36 ore dopo la somministrazione di HCG, che promuove la maturazione finale dell’ovocita, esattamente come avviene nel ciclo naturale. Il prelievo degli ovociti avviene in sala operatoria sotto un’anestesia leggera (sedazione) in modo che il paziente non senta alcun disagio o dolore durante la procedura, la quale in genere richiede 10-15 minuti. Gli ovociti vengono aspirati transvaginalmente con un ago a inserimento ecoguidato.

Fertilizzazione

Dopo il prelievo di ovociti, lo sperma viene fornito dal partner maschile in modo da procedere con la fecondazione degli ovuli. La procedura di fertilizzazione viene effettuata tramite FIVET classica, durante la quale alcune migliaia di spermatozoi vengono posizionati intorno a un OVOCITA o tramite ICSI, in cui viene selezionata una singola cellula dello sperma vivo, che viene inserita nell’ovocita dall’embriologo.

Trasferimento embrionale

Il giorno successivo alla fecondazione, gli embrioni vengono “classificati” in base alle loro caratteristiche morfologiche e alla loro capacità di divisione. Alcuni potrebbero non evolversi ed essere scartati poiché non vengono considerati sostenibili.

I migliori embrioni vengono selezionati per il trasferimento nell’utero della madre 2- 5 giorni dopo il prelievo. Il trasferimento embrionale è eseguito con un catetere speciale. L’intero processo si svolge in sala operatoria, non è necessario alcun tipo di anestesia, è indolore e non dura a lungo.

I rimanenti embrioni di buona qualità vengono crioconservati tramite la tecnica di vetrificazione e possono essere utilizzati in futuro senza la necessità di stimolazione ovarica o terapia farmacologica.

Institute of Life
Perché scegliere noi
In collaborazione con gli strumenti per gli embrioni, abbiamo creato un’unità modello nel reparto maternità dell’ospedale IASO. Abbiamo riunito un team di prim’ordine di scienziati nel campo della riproduzione assistita, pronto a gestire anche i casi più difficili.