Coltura a blastocisti

La blastocisti corrisponde all’embrione il quinto giorno dopo la fecondazione. È composta da più cellule (70-100) rispetto agli embrioni con 3 giorni (6-8 cellule).
La coltura di blastocisti è un processo in nella FIVET in cui gli embrioni possono svilupparsi fino al quinto giorno in laboratorio. Quindi gli embrioni più “forti” vengono selezionati da quelli che hanno iniziato la procedura. Si tratta fondamentalmente un metodo di selezione dei migliori embrioni, che consente un miglioramento significativo dei tassi di successo della gravidanza nelle coppie a cui vengono applicati.

Vantaggi
Selezione di embrioni con la migliore dinamica in laboratorio.

Tassi di successo maggiori. L’endometrio sembra essere più accettabile al giorno 5 dopo l’ovulazione.

Vengono registrate percentuali inferiori di gravidanze multiple se una blastocisti viene trasferita senza ridurre il tasso di gravidanza.
Permette la diagnosi genetica pre-impianto (PGD), che viene effettuata su embrioni al giorno e gli embrioni sani vengono trasportati al giorno 5, allo stadio di blastocisti. In alcuni casi, la coltura di blastocisti consente la diagnosi di infertilità nella coppia. Quando sono di buona qualità e si sviluppano naturalmente fino al terzo giorno, gli embrioni vengono convertiti in qualità moderata e/o la loro crescita viene interrotta.

Institute of Life
Perché scegliere noi
In collaborazione con gli strumenti per gli embrioni, abbiamo creato un’unità modello nel reparto maternità dell’ospedale IASO. Abbiamo riunito un team di prim’ordine di scienziati nel campo della riproduzione assistita, pronto a gestire anche i casi più difficili.